Degustazioni Regione Piemonte Vini Bianchi Vini DOC Wine News

#Fivi: Il Timorasso de La Colombera

Scritto da Claudio Bonifazi

Gli strascichi e i pensieri post FIVI continuano a farsi sentire, perché quando si degustano centinaia di vini in due giorni, metabolizzare tutti i dati non è proprio semplice. Si rileggono gli appunti, i commenti, si rivedono le foto delle etichette bevute e si traggono le conclusioni: alcune sono piaciute, altre meno; altre rivedendole si riprendono il posto che meritano. Per questo motivo usciranno ancora post con hashtag #fivi: per poter raccontare ancora di quanto bevuto, senza limiti di tempo.

Il vitigno

Oggi è il turno de La Colombera, azienda vinicola che si trova a Vho, centro della produzione del Timorasso, ma prima è meglio fare un passo indietro, per chi non conosce questo vitigno. Il Timorasso è storicamente presente nella zona che si trova al confine sud tra Piemonte e Lombardia. Addirittura in periodo prefillosserico la faceva da concorrente al Cortese ed era diffuso ovunque; dopo poco e niente, tanto che oggi è autorizzato solamente in provincia di Asti, Alessandria e Cuneo. Walter Massa è stato un uomo fondamentale per la rinascita di questo vitigno, che nel Piemonte sta ritrovando il giusto posizionamento. Il grappolo è medio-grande, dalla forma sferoidale e matura piuttosto precocemente.

L’azienda 

L’azienda ha origine negli 1937 anno in cui “nonno Renato” giunse a Cascina Colombera. Tredici anni dopo, con l’aiuto dei suoi genitori piantò i primi filari. Presto anche il figlio Piercarlo si unirà a lavorare con la famiglia prediligendo il lavoro nei campi, su trattori e mietitrebbia. Dagli anni ’70 la parte viticola
dell’azienda assume importanza e Piercarlo ne comprende il potenziale: smette dunque di vendere uva a terzi e inizia la produzione dei suoi vini. Oggi c’è la terza generazione al comando, con Elisa, giovane, dinamica ed intraprendete. Con la vendemmia 2000 è vinificato per la prima volta il Timorasso; insieme a tutti i produttori di Timorasso dei Colli tortonesi, nasce il progetto DERTHONA, dove ogni azienda con le sue uve propone un proprio Derthona, è il vino che rappresenta il vitigno e il territorio degli stessi colli.

“Derthona è Timorasso, Timorasso è colli tortonesi”.

I vini

Sono due le etichette di Timorasso prodotte: il Derthona e il Montino, entrambe presentate al mercato FIVI di Roma, lo scorso week-end.

I due vini sono prodotti seguendo le stesse operazioni di vinificazione e maturazione, con la differenza che Il Montino fa una prolungata macerazione sulle bucce, e che può fregarsi il titolo di cru provenendo le uve dall’omonimo vitigno.

Il profilo aromatico dei vini è davvero interessante, sfoderando i tipici sentori di agrumi, mandorla e nocciola. Il Derthona si fa ambasciatore di una freschezza più imponente, che induce a sorseggiare continuamente. Il Montino però ha un quid in più: al naso aggiunge un tocco d’idrocarburo e pietra focaia davvero notevole, e la bocca è più equilibrata e compatta. Entrambi mostrano un finale lungo e intensamente piacevole. Da comprare e provare.


La Colombera – Azienda Agricola Piercarlo Semino
Strada Comunale Vho, 7 – Tortona (Alessandria)
Telefono: +39 0131 867795
Fax: +39 0131 874570
e-mail: info@lacolomberavini.it

Sull'autore

Claudio Bonifazi

Amo bere e scrivere e per questo ho creato Vinopolis, per condividere tutto quello che bevo con gli altri. Dopo il Diploma da Sommelier sto continuando gli studi presso la WSET, dove ho ottenuto la certificazione avanzata; ad oggi sto frequentando il loro ultimo livello: il Diploma. Non pago scrivo anche su Vinoway e Bibenda7.

Lascia un commento

Questo è un negozio di prova — nessun ordine sarà preso in considerazione. Ignora

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: