Il Passito di Pantelleria di Salvatore Ferrandes

Saranno poche righe per un blog, ma poco ho avuto modo di trovare sull’autore e oggi parlerà principalmente la bottiglia.

La famiglia Ferrandes, di origini spagnole, da 600 anni coltiva sull’isola capperi, ulivi e viti. Sette sono i vigneti di proprietà a coltivazione biologica: Acquedolci, Callebi, Coste di Mueggen, Mueggen(2), Sotto Montagna Grande(2), situati su terreni sabbiosi, battuti da forte vento, motivo per cui le viti sono allevate ad alberello a conca e radenti al suolo.

Esigua la produzione  di sole 5000 bottiglie che rende questo gioiello ancora più prezioso. Raccolta manuale delle uve, selezione degli acini, solforosa al minimo, il vino subisce fermentazione in acciaio e affinamento in botte.

Il risultato nella 2005 è estremamente elegante; il naso si apre delicato e deciso, sfoderando sentori di albicocca, pesche sciroppate, mandorle, lieve salamoia, ritorni di zagara e di canditi. In bocca la freschezza e la dolcezza vivono armoniosamente, il vino non risulta né troppo fresco né eccessivamente dolce, chiamando subito il sorso successivo. Tra i vari passiti che ho avuto modo di degustare affermo che è l’eleganza la caratteristica di questo vino, che solitamente è impetuoso e fremente di sfoderare tutte le sue armi. Da provare.

 


 

Salvatore Ferrandes
Via del Fante 8 – C/da Tracino
91017 Pantelleria
Trapani
Tel: 0923915475
dsferrandes@gmail.com
www.passitodipantelleriaferrandes.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: