Regione Piemonte Vini DOCG Vini Rossi

Diano d’Alba – DOCG – Piemonte

mappa2Questa denominazione è composta da vitigno Dolcetto al 100% coltivato nel comune di Diano d’Alba in provincia di Cuneo.
Cresce su terreni argillosi e calcarei situati in posizione collinare che non superi i 550 m.s.l. e che siano esposti non verso nord. Un vino che si abbina con pollo alla cacciatora, agnolotti, fusilli alla napoletana.
Riportiamo qui di seguito gli estratti della disciplinare con le caratteristiche del vino.

Il vino a Doc «Dolcetto di Diano d’Alba» o «Diano d’Alba» anche con menzione geografica all’atto dell’immissione al consumo, deve rispondere alle seguenti caratteristiche:
colore: rosso rubino;
odore: fruttato e caratteristico; con eventuale sentore di legno. sapore: asciutto, ammandorlato, armonico;
titolo alcolometrico volumico minimo totale: 12,00% vol; acidità totale minima: 4,5 g/l;
estratto non riduttore minimo: 21,0 g/l; 

Il vino a DOCG «Dolcetto di Diano d’Alba» o «Diano d’Alba» Superiore,anche con menzione geografica aggiuntiva o con menzione geografica aggiuntiva seguita da «vigna» con relativo toponimo o nome tradizionale, all’atto dell’immissione al consumo, deve rispondere alle seguenti caratteristiche:

colore: rosso rubino;
odore: fruttato e caratteristico; con eventuale sentore di legno;
sapore: asciutto, ammandorlato, armonico;
titolo alcolometrico volumico minimo totale: 12,50% vol; acidità totale minima: 4,5 g/l;
estratto non riduttore minimo: 23,0 g/l.

 

Sull'autore

Claudio Bonifazi

Amo bere e scrivere e per questo ho creato Vinopolis, per condividere tutto quello che bevo con gli altri. Dopo il Diploma da Sommelier sto continuando gli studi presso la WSET, dove ho ottenuto la certificazione avanzata; ad oggi sto frequentando il loro ultimo livello: il Diploma. Non pago scrivo anche su Vinoway e Bibenda7.

Lascia un commento

Questo è un negozio di prova — nessun ordine sarà preso in considerazione. Ignora

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: