Degustazioni Regione Abruzzo Regione Basilicata Regione Campania Regione Umbria Vini Rossi Wine News

Blind: Aglianico, Montepulciano e Sagrantino alla cieca.

Scritto da Claudio Bonifazi

Ieri ho partecipato ad un interessante incontro di degustazione completamente alla cieca. Ognuno dei sei invitati, a libera scelta, avrebbe dovuto portare una bottiglia che contenesse uno dei seguenti vitigni:

  • Aglianico
  • Barbera
  • Sagrantino
  • Nero d’Avola
  • Montepulciano

Dopo aver inscenato una lotteria che mischiasse le bottiglie e ci facesse perdere ogni cognizione di causa, abbiamo degustato lentamente i 6 calici di cui ignoravamo anche la quantità per tipo. Il risultato delle mie degustazioni è stato il seguente:

Vino 1

Rubino. Naso di pronunciata intensità concentrato principalmente su prugna e amarena. Abbondanza di struttura, tannini e ritorni gustativi; non molto alcolico e finale persistente. Molto Buono. Probabile Montepulciano.

Vino 2

Rubino impenetrabile. Tabacco, note terziarie, ciliegia, legno e more. Tannino possente, media freschezza, strutturato e dal finale molto lungo. Almeno 10 anni d’età. Molto buono. Probabile Sagrantino.

Vino 3

Rubino. Naso intenso con ciliegia, pepe, cannella e chiodo di garofano. Bel nerbo acido, seguito da tannini robusti e non eccessivi, buona dose alcolica, intensi ritorni fruttati e finale lungo. Eccellente. Probabile Barbera (a detta di tutti)

Vino 4

Rubino anche lui. Naso mediamente intenso e decisamente strano: salvia, cioccolato bianco, lavanda e corteccia. Poi una sfilza di medi: medio tannino, medio alcol, media intensità, media lunghezza; decisamente monocorde. Discreto. Non saprei.

Vino 5

Intenso rubino. Frutta molto matura con note salmastre e vulcaniche. Grande dose tannica perfettamente integrata, media acidità, buona struttura, grandi ritorni gustativi e finale lungo. Eccellente. Non saprei.

Vino 6

Rubino scuro. Naso intenso concentrata su frutta matura come prugna e amarena; qualche nota salmastra. Tannini elevati, struttura sopra la media, non troppo fresco ma comunque con finale lungo e piacevole. Forse il più “zuccherino”. Molto buono. Probabile Aglianico o Nero d’Avola.

Conclusioni

Svelate le etichette abbiamo scoperto i nostri errori:

  • Siamo riusciti a trasferire l’Aglianico di Elena Fucci in Piemonte, classificandolo all’unanimità come una Barbera.
  • Non abbiamo minimamente capito che il vino 1 e 4, anche se di annate differenti, fosse lo stesso.
  • Siamo rimasti colpiti come a fronte di denominazioni “importanti” il vino giudicato come più gradito sia stato il Lachryma Christi “il Gelso Nero” 2012.
  • Nonostante al tavolo, me escluso, vi siano stati grandi nasi, tutto è stato messo seriamente in discussione. Ma davvero abbiamo spostato Fucci in Piemonte? E il Terroir? Amen.

 

wp-1479818412767.jpeg

1. Montepulciano d’Abruzzo Zanna 2008, Dino Illuminati
2. Sagrantino di Montefalco 2008 – Colpetrone
3. Aglianico del Vulture Titolo 2012 – Elena Fucci
4.Montepulciano d’Abruzzo Zanna 2006, Dino Illuminati
5. Lacryma Christi Il Gelso Nero 2012 – Villa Dora
6. Taurasi 2008 Terzotratto – I Favati

 

Sull'autore

Claudio Bonifazi

Amo bere e scrivere e per questo ho creato Vinopolis, per condividere tutto quello che bevo con gli altri. Dopo il Diploma da Sommelier sto continuando gli studi presso la WSET, dove ho ottenuto la certificazione avanzata; ad oggi sto frequentando il loro ultimo livello: il Diploma. Non pago scrivo anche su Vinoway e Bibenda7.

3 Comments

  • Beh dai l’aglianico scambiato per nebbiolo è un grande classico! 🙂
    Più grave, forse, ipotizzare barbera su un vino con “tannino robusto”.
    Ma devo dire che le cantonate alla cieca sono sempre dietro l’angolo. Non ne azzecco una neppure io…

    • Quel tannino era si robusto, ma non invadente come ci attendevamo. Ci ha portato più sull’errore la freschezza che ha mostrato questo vulture, decisamente nordica; poi Titolo è un vino mai uguale a se stesso. Prosit!

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi