Degustazioni Resto del Mondo Vini Rossi

Pinot Noir Dundee Hills 2013 – Domaine Drouhin, Oregon – USA

Scritto da Claudio Bonifazi
Dipinto iniziale tratto da SusanSpearsArt

A differenza dello stato di Washington, suo confinante, l’Oregon attua la coltivazione delle vigne sul versante ovest delle Cascades Mountains, esposte all’azione mitigante della brezza marina che  lascia spazio ad estati decisamente più fresche rispetto a quelle di Washington, che godendo dello scudo dei monti subisce un clima molto più arido.

Nella Willamette Valley si concentra la maggior produzione di vino di questo Stato che,  giorno dopo giorno, vede aumentare la propria fetta di mercato nonostante sia sottomesso all’imponente fama di sorella California.

Tutta l’area in realtà è un calderone di aziende agricole, non certo in senso dispregiativo, ma qui oltre alla vite si coltivano noci, bacche, luppolo e alberi di natale, rendendo difficile il sorpasso di un solo un settore sugli altri, visto che l’Oregon è noto per ognuno di essi.

I terreni della Willamette V. sono divisibili in 4 differenti ere geologiche e vedono sedimenti marittimi, suoli vulcanici, alluvionali e loess, un deposito eolico formato da sabbia fine e limo.

In questo contesto pedo-climatico si inserisce la denominazione Dundee Hills AVA, vasta 2600 ettari circa, dove si coltivano le viti appartenenti alle aziende  più famose.

Il Domaine Drouhin è situato nel bel mezzo della Dundee Hills AVA ed è stata fondata dall’omonima azienda proveniente dalla patria del Pinot Nero, la Borgogna.

L’intento dell’azienda però non è quello di esportare un pezzo di Francia in un altro stato, non avrebbe senso e non gioverebbe di certo agli stessi produttori, ma di mantenere lo stile dei vini dell’Oregon con la passione e il cuore francese. Con questo motto allora possiamo descrivere il Pinot Noir Dundee Hills 2013.

Il vigneto da cui nasce questa etichetta è stato piantato per la prima volta nel 1988 e ha dato forma all’impronta aziendale lungo questi 20 anni.

Le uve sono state vendemmiate tra il settembre e l’ottobre del 2013, raccolte a mano, private dei raspi e sottoposte ad una fermentazione di circa un mese; in seguito il vino è stato messo in botti francesi prodotte direttamente in Borgogna.

L’annata non è stata delle più semplici, la raccolta è iniziata al meglio con un clima soleggiante e sereno per terminare con piogge e temperature fredde. Il lavoro in cantina e la pazienza sono stati due fattori determinanti per riuscire a tirare fuori dal vino quanto segue:

Il colore è tipico del Pinot Nero, rubino non troppo carico. Il naso si fa sentire, sembra una di quelle persone che nel parlare repentinamente alzi e abbassi i toni della voce, riuscendo sempre a farsi udire. Se potessi immaginare di camminare tra i banchi di un mercato mi immagino circondato da  viole, rose, pepe bianco, melograno e bacche di vaniglia. In bocca il tutto rimane in equilibrio coerente, i tannini, non troppo forti, asciugano e ci pensa l’acidità ad aggiungere la giusta salivazione. Anche nella persistenza il conosce il fatto suo.

Schermata 2015-11-03 alle 17.40.30 Schermata 2015-11-03 alle 17.40.16


 

 Domaine Drouhin

PO BOX 700 DUNDEE, OR97115
Phone 503-864-2700
Fax 503-864-3377
info@domainedrouhin.com

 

Sull'autore

Claudio Bonifazi

Amo bere e scrivere e per questo ho creato Vinopolis, per condividere tutto quello che bevo con gli altri. Dopo il Diploma da Sommelier sto continuando gli studi presso la WSET, dove ho ottenuto la certificazione avanzata; ad oggi sto frequentando il loro ultimo livello: il Diploma. Non pago scrivo anche su Vinoway e Bibenda7.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi