Regione Sardegna Vini IGT Vini Rossi

Tenores: un vino unico e sardo dentro.

Scritto da Claudio Bonifazi

Schermata 2014-04-03 alle 11.37.50

Mi sono innamorato di questo vino durante una degustazione guidata. Non lo conoscevo ma è stato amore a prima vista. Forse per la sua naturalezza espressa con eleganza, forse perchè chi ce lo ha raccontato mi ha fatto innamorare della passione che i produttori mettono in questo vino.

Basta andare sul sito della cantina “Tenure Dettori” per trovare la voglia di provarlo.

Uva raccolta a mano da padre e figlio che selezionano i grappoli su un tavolo da loro creato appositamente. Si passa poi alla fermentazione senza pressatura, in tini di cemento senza aggiunta di solforosa. Dopo la svintaura manuale il mosto continua a rimanere nei tini di cemento per due o tre anni. Non si aggiunge nulla, stabilizzanti, lieviti o altri coadiuvanti. Per questo il loro prodotto potrebbe risultare non limpido, perché non viene ne filtrato né chiarificato.

Ci troviamo in Romangia, una zona geografica del Logudoro (nella lingua sarda vuol dire “luogo dorato”) collocata tra Porto Torres, Sassari e Castelsardo. Si affaccia sul Golfo dell’Asinara, nel Nord-Ovest della Sardegna. E’ composta dal Comune di Sennori e Sorso e da sempre assieme ad Oliena e Jerzu, rappresenta la Zona Storica del Cannonau. Oggi con i suoi 1.500 ettari la Romangia dispone del 18% del parco vigneto Sardegna (che ammonta in totale a circa 26.000 ettari). Sorso – Sennori sono al primo posto in Sardegna per ettari vitati.

E il vino Tenores è prodotto a Badde Nigolosu, una piccola area in cui troviamo vitigni, ulivi, mirto, carrubbo, corbezzolo. Le vigne crescono su un terreno calcareo, quasi bianco come la neve, allevate ad alberello: sono quelle di una volta con 70 anni di età e radici ormai parte del territorio raggiungendo gli 8 metri di profondità.

Schermata 2014-04-03 alle 11.40.59

IL VINO

Per la semplicità della produzione c’è poco da descrivere sulla vinificazione. Uve a contatto solo con cemento e vetro (di bottiglia). Ingredienti uve e zolfo.
Sono le descrizioni date proprio dai proprietari che pure di non avvelenare la loro terra producono quanto riescono e quando riescono. Non sono interessati alla grande distribuzione come alle Denominazioni.
Rinunciano alla DOC Cannonau di Sardegna perchè troppo generica, preferiscono IGT Romangia, che forse esprime meglio un territorio.

Tenores Romangia Igt Rosso – Badde Nigolosu, Sennori.
Vigneto: Tenores
Materiale di contatto del vino:  Cemento e Vetro.

Produzione Annuale: 3.500 – 5.000 bottiglie.
Annate realizzate:2000, 2001, 2002, 2003, 2005, 2006, 2009.
Annate non imbottigliate: annata 2004, 2007, 2008.

Ho bevuto la bottiglia del 2009, Volume Alcolico 16,5%.

Il colore è granato con unghia arancio non limpidissimo con qualche residuo, ma non è un difetto, anzi.
Subito caldo e maturo, dolce, odora di prugna matura, rosa, ciliegia sotto spirito, origano e mirto. In bocca si distribuisce perfettamente. Sembra di essere davanti un saggio che con la sua esperienza sa cosa fare.
E’ stato un vino che mi ha dato emozioni, tanto da meritarsi per me il primo posto tra i vini dello spirito presso il Bibenda Day 2014.


 

Tenute Dettori
Località Badde Nigolosu
07036 Sennori (Sassari) – Sardegna, Italia.
Tel +39 079 512772    Agriturismo Tel. +39 348 333 0900
info@tenutedettori.it

Schermata 2014-04-03 alle 11.50.05

Sull'autore

Claudio Bonifazi

Amo bere e scrivere e per questo ho creato Vinopolis, per condividere tutto quello che bevo con gli altri. Dopo il Diploma da Sommelier sto continuando gli studi presso la WSET, dove ho ottenuto la certificazione avanzata; ad oggi sto frequentando il loro ultimo livello: il Diploma. Non pago scrivo anche su Vinoway e Bibenda7.

5 Comments

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi