Wine News

Pecorino Romano DOP, caratteristiche e abbinamenti.

Scritto da Claudio Bonifazi

Il nome lascerebbe dedurre che si produca solo a Roma, ma non è così. Scopriamo le caratteristiche di questo formaggio da mangiare a tocchi insieme ad un buon rosso e iniziamo il nostro viaggio nelle DOP Italiane.

Schermata 2014-03-22 alle 09.51.29

Comincia con questo articolo il percorso che affronteremo sui prodotti DOP e IGP del nostro paese. Non solo vino dunque in questo Blog. Il vino, e chi passa di qui sicuramente condividerà quanto segue, è importantissimo ma è nulla senza una cultura gastronomica alle spalle: il vino si abbina al cibo.

Forse non tutti sanno che il Pecorino Romano DOP può essere prodotto in tre zone completamente diverse: Sardegna, Lazio e Provincia di Grosseto.

100% Latte di Pecora che deve stagionare almeno 5 mesi nella versione da tavola e 8 per la versione grattugiata.
Ne sono stabilite poi le dimensioni: diametro che va dai 25 ai 35 cm e un peso dai 20 ai 35 Kg.

La crosta deve essere di colore avorio o paglierino naturale, in ogni caso sottile. La pasta deve essere compatta, dal colore bianco fino al paglierino, con aromaticità lievemente piccante per il formaggio da tavola e piccante per la versione grattugiata. Sostanza grassa non inferiore al 36%.

Da abbinare con vini rossi, caldi e persistenti con un tannino presente ma non eccessivo altrimenti la bocca diventerebbe troppo asciutta, possibilmente con vini della tradizione locale: Velletri Rosso, Cesanese del Piglio o Carignano del Sulcis.

Ricette che usano il pecorino romano in versione grattugiata sono cacio e pepe, carbonara, amatriciana e piatti tipici della cucina romana. Ottimo anche nel tortino con zucchine e patate.

Pecorino romano2

Sull'autore

Claudio Bonifazi

Amo bere e scrivere e per questo ho creato Vinopolis, per condividere tutto quello che bevo con gli altri. Dopo il Diploma da Sommelier sto continuando gli studi presso la WSET, dove ho ottenuto la certificazione avanzata; ad oggi sto frequentando il loro ultimo livello: il Diploma. Non pago scrivo anche su Vinoway e Bibenda7.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi